• autoproduzione,  decrescita,  zerowaste

    Sgrassatore fai da te agli agrumi

    Sottotitolo: delle arance non si butta via niente. Qualche giorno fa mi è arrivata una cassetta di bellissime arance bio dalla Sicilia. Quando sono andata a ritirarla, la mia amica di GAS (Gruppo d’Acquisto Solidale) Luisa mi ha apostrofato con un “mi raccomando, di queste arance non si butta via niente!”. E dimmi dimmi, cosa ci fai con la buccia? Prelevo solo la parte arancione, la faccio seccare bene e poi la frullo, dalle mie parti si chiama lo zafferano dei poveri, mi dice da buona siciliana. È qualcosa che ho già sperimentato in passato e decido che parte delle bucce la utilizzerò così. Ma oggi voglio darvi un’altra idea…

  • autoproduzione,  fooding,  idee

    Ricette in barattolo: muffins al cioccolato

    In cerca del regalo dell’ultimo momento? Magari creativo, magari “home made” e realizzato con quello che c’è in casa, senza impazzire ad avventurarsi per negozi il giorno della Vigilia? Eccolo qui! La ricetta in barattolo dei muffins al cioccolato. Ingredienti da inserire nel vaso (da 1 litro): 200 grammi di farina 100 grammi di mandorle tritate 100 grammi di cioccolato fondente a pezzetti 75 grammi di zucchero bianco 75 grammi di zucchero di canna integrale 60 grammi di cacao amaro 1 bustina di lievito per dolci Mischiare farina e lievito, e porre gli ingredienti nel vaso, rispettando questo ordine: Chi lo riceverà dovrà aggiungere 200 ml di latte, 80 ml…

  • autoproduzione,  fooding,  zerowaste

    Il dado vegetale realizzato con gli scarti

    È molto tempo che non abito più questo luogo, e prima di rientrarci ho dato una bella rinfrescata alle pareti, visto com’è tutto nuovo e scintillante? Quella che voglio condividere oggi è una di quelle ricette che quando la provi una volta, pensi mai più senza! O almeno è stato così per me, amore a prima vista. Innanzitutto, è fatta con gli scarti: la parte più esterna delle cipolle e dei finocchi, quella dura delle zucchine, le foglie dei cavolfiori, la parte terminale delle carote, e chi più ne ha più ne metta. Quasi di ogni verdura scartiamo parti ricche di sapore. E lo si ritrova tutto qui, in questo…

  • autoproduzione,  riciclo creativo,  tempoutile

    Le nerine che ci fecero incontrare a saponificare

      Uno degli aspetti che preferisco di cose(in)utili, me ne rendo conto sempre più, è far incontrare le persone. In un mondo tutto virtuale in cui hai 500 amici su facebook e non sai con chi uscire il sabato sera, in cui ti basta un click per ordinare qualunque cosa e fartela comodamente recapitare senza mettere piede fuori casa, credo che riportare la gente a incontrarsi sia una gran cosa. Nacque tutto quando evelyne mi chiese di scambiare queste nerine con lei. E come facciamo? Tu stai a Pisa e io a Varese, te le spedisco o mi vieni a trovare? Evelyne  è una di quelle amicizie nate online e…

  • autoproduzione

    Autoproduzione

    L’autoproduzione mi ha sempre affascinato tanto, per mille motivi diversi. Prima di tutto rende indipendenti: se sai fare il pane, ti bastano farina e acqua, non hai bisogno di andare dal fornaio. Se sai coltivare l’orto, hai verdure per tutta l’estate senza bisogno di comprarle al supermercato. Se ti sai confezionare un maglione, ti basta della lana e un po’ di tempo per sferruzzare. Fa risparmiare, perché in genere “gli ingredienti di base” – sia che parliamo di cucina che di altro – costano meno del prodotto finito. Dico in genere perché non è sempre così, soprattutto se il prodotto acquistato finito è di scarsa qualità o è stato realizzato…