• risvolti psicologici,  storie di tutti i giorni

    Un pallido puntino blu

    Il pomeriggio del 31 dicembre 2016 il post di Capodanno era già quasi scritto. Era uno di quei post nati piano piano, quelli a cui tengo particolarmente, che si costruiscono giorno dopo giorno. Ma il pomeriggio del 31 dicembre ad un certo punto, improvvisamente, tutto si è fermato. Una vicina che suona e ci avvisa che il nostro gatto Artù ha avuto un incidente, investito da una macchina, ma è riuscito a scappare via. La ricerca affannosa, e poi il ritrovamento: quei due occhi sbarrati, un’immagine che si è piantata nel mio cervello per i giorni successivi. Il dolore ha invaso tutto e io non trovavo strumenti per difendermi. Si…

  • idee,  storie di tutti i giorni

    Il mio vaso della felicità

    Chi ha letto i miei post passati magari si ricorda che il Capodanno per me è sempre un momento importante. Lo avevo scritto l’anno scorso e anche due anni fa. E avrei voluto continuare la tradizione di scrivervi qualcosa di bello, di ispirato, che magari fosse di ispirazione anche a voi. Ci ho pensato parecchio durante l’ultima settimana dell’anno, ma… niente. Niente ispirazione, niente buoni propositi da condividere, niente spunti di riflessione. Soprattutto, non vedevo all’orizzonte niente che potesse essere duraturo, che non si risolvesse in una lista tipo questa insomma :) Poi oggi – 5 gennaio – incappo per caso in un post che parla del vaso della felicità, e ne rimango colpita.…

  • eventi & incontri,  storie di tutti i giorni

    Qualcosa di solidale

    La solidarietà è uno dei principi che ha ispirato questo sito. Più che altro per il mondo da cui provengo, che è quello dei GAS (Gruppi di Acquisto Solidali), in cui quella S spesso sposta l’ago della bilancia delle decisioni da prendere in merito a prodotti da acquistare e produttori da sostenere. Col tempo, mi sono resa conto che anche cose(in)utili ha un risvolto solidale molto bello. Sia amici che persone che non conoscevo hanno richiesto in scambio oggetti (soprattutto per bambini) da donare a chi non ha quasi nulla. Famiglie di extracomunitari, in cui magari nessuno dei due genitori lavora stabilmente, che sono a un passo da noi e…

  • risvolti psicologici,  storie di tutti i giorni

    Baratto casa vs vacanze tradizionali

    Quest’anno ho vissuto una vacanza un po’ insolita: quattro settimane di ferie (una manna!), di cui due sulla riviera romagnola, e due a pochissimi chilometri da casa. La prima: hotel vicino alla spiaggia tutto compreso: pensione completa con tanto di animatrice per i bambini ai pasti, piscina, breve distanza dal mare. La comodità in tutte le sue forme, soprattutto per chi come noi ha un bambino di 4 anni e uno di 1 anno, ancora in fase di svezzamento. La seconda: casa di amici, affacciata direttamente sul lago, a 5 chilometri da casa. Gli amici vanno in vacanza, noi ci trasferiamo a casa loro e ci occupiamo di dar da…

  • storie di tutti i giorni

    Giornata di una scambista

    Mi guardo intorno e sono già circondata dagli oggetti di cose(in)utili, nonostante tutto sia cominciato meno di 3 mesi fa. Questo sito l’ho immaginato e voluto tanto, ma prima di “averlo fra le mani” non pensavo che l’avrei potuto usare così intensamente. Adesso, davvero, se mi serve qualcosa, prima di comprarla rifletto sempre un attimo e se appena appena si tratta di qualcosa di “scambiabile” vado ad aggiornare la mia lista “vorrei…”. E la mia giornata fa più o meno così. Mi alzo la mattina, assonnatissima , mi trascino in bagno e mi lavo la faccia con il sapone che ninilla mi ha insegnato ad autoprodurmi, e già mi sento…