refactoring

cose(in)utili su eppela!

È con grande emozione che sto scrivendo questo post, probabilmente il più importante che io abbia mai scritto dopo quello in cui annunciavo la pubblicazione di cose(in)utili, ormai 3 anni e mezzo fa.
Ma questa volta, invece di affidarmi alle parole scritte come sono solita fare, sarò io direttamente a raccontarvi che cosa succede, proprio qui sotto:

Chi mi conosce un po’ dal vivo sa che non mi piace molto apparire, che faccio fatica a parlare davanti alla gente e che spesso preferisco passare inosservata piuttosto che farmi notare, ma devo dire la verità: girare questo video mi è proprio piaciuto!

Ho davvero cercato di trasmettere a chi non conosce cose(in)utili la passione che sta alla base di questo progetto, e poi mi sono sentita un po’ come se stessi parlando ad ognuno di voi, immaginandovi ascoltare quello che stavo dicendo.

Come dico nel video, siamo ad un punto di svolta: abbiamo bisogno di risorse che ci permettano di ripensare cose(in)utili – tecnicamente si chiama refactoring, mi hanno detto i tecnici – perché ormai la maggior parte del traffico che riceviamo viene dai dispositivi: telefonini e tablet la fanno da padroni ma il sito al momento non è ottimizzato per i dispositivi.
Vogliamo dare la possibilità a tutti di scattare una foto col proprio cellulare e pubblicare direttamente un annuncio, in modo facilissimo e veloce: per rendere la vita più comoda a chi è già utente e per coinvolgere più facilmente chi ancora non lo è.

Ma se l’obiettivo è quello di raccogliere dei fondi per sostenere cose(in)utili, in realtà c’è dietro molto di più.
Dietro, c’è la risposta alla domanda: siamo davvero una community? Tutto questo progetto, a cui io e Mauro stiamo lavorando ogni giorno da anni, ha davvero un senso reale per tante persone oltre a noi? Siamo pronti, insieme, a rendere cose(in)utili il sito di baratto per tutti?

Noi lo speriamo tantissimo, voi avete 40 giorni per farcelo sapere :)
(ma se lo fate prima è mooooolto meglio!! in alternativa io e mimmoz01 ci stiamo già informando per mollare tutto, aprire una gelateria a Maiorca e trasferirci là con le rispettive famiglie ;)

Questo è il link della campagna su eppela, sosteneteci più che potete e condividete, condividete, condividete! Più siamo, più riusciremo a fare per diffondere la cultura del baratto in Italia (… e magari oltre? :))

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *